• Visita il mio sito!

  • Annunci

Auguri dagli amici di laboratorioEbook


Gli amici di laboratorioEbook fanno gli auguri a tutti!

http://www.italiaebook.it/home/7813-scopri-il-buddhismo.html

 

Se volete fare un regalino intelligente cliccate sul link. 🙂

http://www.italiaebook.it/home/7813-scopri-il-buddhismo.html

Annunci

Uomo e animale – R. Tagore


maggie_primo_piano989

Spesso mi chiedo dove si celino

le origini della socievolezza

tra l’uomo e gli animali,

il cui cuore non conosce

un linguaggio parlato.

In quale paradiso primitivo,

in un’alba remota della creazione,

esisteva la via semplice

deve i loro cuori s’incontravano?

Le tracce dei loro passi non sono cancellate,

benché la loro affinità sia da lungo tempo

dimenticata.

Ma all’improvviso, con una musica senza parole,

il ricordo incerto si desta,

e l’animale guarda in viso all’uomo

con tenera fiducia,

e l’uomo guarda negli occhi 

con affetto sincero.

Sembra quasi che i due amici

s’incontrino mascherati,

e che vagamente

si riconoscano

così travestiti.

R. Tagore

Il livello più alto


Per alcuni giorni sarò assente,  ma vi lascio questa bella canzone di Stevie Wonder ricostruita dai miei carissimi amici di Playng For Change

IL LIVELLO PIU ALTO
Gente
continuate ad imparare
soldati
continuate a combattere
mondo
continua a girare
perchè non durerà ancora per molto
potenti
continuate a mentire
mentre il vostro popolo
continua a morire
mondo
continua a girare
perchè non durerà ancora per molto.

RIT:

Sono così maledettamente lieto
lui mi dia un’altra possibilità
perchè la mia ultima volta sulla terra
sono contento di conoscere più di quello che conoscevo
continuerò a provare
finchè non raggiungo il livello più alto

Insegnanti
continuata ad insegnare
predicatori
continuate a predicare
mondo continua a girare
perchè non durerà ancora per molto
oh,no

Amanti
continuate ad amare
mentre i credenti
continueranno a credere
dormienti
basta dormire
perchè non durerà ancora per molto
oh,no

RIT.

E Stevie sa che ,uh,nessuno mi tirerà
giù
finchè non raggiungo il livello più alto
perchè io e Stevie,vedi, salperemo n
el suono funky
finchè non raggiungo il livello più alto

Scoppiando,ti espellerò, perchè sto
salpando
finchè non raggiungo il livello più alto
Proprio,uh,salpando,salpando verso il livello più alto
finchè non raggiungo il livello più alto

 

Il silenzio profondo


nonno e nipoti

Viviamo in un mondo di comunicazione. Siamo bombardati dalla comunicazione. Se ci fate caso, è quasi impossibile riuscire a trascorrere un intero giorno senza sapere nulla di nuovo. La nostra mente è continuamente sollecitata a scoprire qualcosa di nuovo che ancora non sapevamo, e, possibilmente, riferirla tra i primi. Chi arriva per primo non vince un premio, ma soddisfa il proprio ego, e ne gode, in qualche maniera. Non si fa per scopi particolari, è il nostro tempo, tutto ci indica che dobbiamo essere informati, altrimenti restiamo indietro. Eppure non siamo ugualmente soddisfatti, abbiamo sempre qualche accidente che ci scorre tra i pensieri. Spesso, le informazioni non ci sono gradite, specialmente osservando il clima politico attuale. La comunicazione attuale deve contenere agitazione. Deve agitare la mente, tenerla in allarme. Alcuni non ce la fanno, e rinunciano alla stessa vita. So di non poter fare molto per aiutare gli altri, perché io stesso, a volte, cado in questa trappola. Eppure c’è qualcosa che può aiutarci, ed è il vivere serenamente con chi ci sta attorno. Ma è difficile. Leggevo da qualche parte che ogni giorno, nella nostra mente, si presentano all’incirca sessantamila pensieri. Arrivano, si presentano, e svaniscono. Siamo sempre in azione. C’è però un momento in cui i pensieri rallentano, quasi si fermano. E’ un momento che pochi riescono a vivere. Ogni giorno abbiamo diverse possibilità di entrare in questi momenti. Ma siamo troppo presi dai pensieri e dagli obiettivi per rendercene conto. Sono i momenti in cui ascoltiamo gli altri. Se ci badate, quando qualcuno parla con voi, e volete dargli attenzione, vi accorgerete che i vostri pensieri si diradano, fin quasi a svanire. Siete totalmente coinvolti in quanto state ascoltando. Non ha importanza quanto ciò che sentite sia lungimirante o nuovo, ha importanza il fatto che quella persona ha richiesto la vostra attenzione. Ascoltare diventa una magia. Le parole che ascoltate vi penetrano dentro e occupano tutto lo spazio della vostra mente. I vostri pensieri si ferma, e voi state assaporando qualcosa di speciale senza pensarci. L’ascolto diventa un nostro sentimento. E’ nell’ascolto degli altri che troviamo pace. Appare incredibile, ma è così. Quando dedichiamo la nostra totale attenzione agli altri, stiamo rinascendo, stiamo recuperando energie. Questo modo, era utilizzato fino oltre la metà del secolo scorso, quando ascoltavamo, incantati, i racconti dei nostri nonni. Ci facevano crescere mantenendo la nostra mente in silenziosa tensione. Pronti a spaventarci o a sorridere. Facendoci così, assaporare il silenzio della mente, senza che loro stessi ne fossero coscienti. Ascoltare in silenziosa mente, ci porta sempre più in profondità, sempre più vicino a noi stessi. E non è necessario trovare un nonno per farlo, basta un amico, e tutti gli amici hanno bisogno di essere ascoltati.

Limiti


paesaggi-montagnasfondo-paesaggi-mare-montagna-161---1280-x-1024---paesaggi-mare-n6nsrzpz

La Crescita Personale è un argomento che in qualche modo ci riguarda tutti, perché con queste parole si definiscono i bisogni di ognuno di noi. Crescere non ha alcuna connotazione di età, non crescono solo i bambini, ma crescono anche gli adulti e gli anziani. Crescita personale si riferisce a ciò che ognuno di noi fa per se stesso, per migliorarsi, per capirsi, per accettarsi. Nella letture, o negli esercizi di questa disciplina, ci sono tutti gli elementi necessari per mettere ordine nella nostra esistenza. Ma questo ordine non è riferito a qualcosa di sistemare, da spostare, di aggiustare. E’ riferito ad una profonda trasformazione del proprio modo di essere. Un cambiamento, un salto di paradigma, da ciò che siamo adesso, a ciò che costruiremo per essere diversi. Tutto ciò che siamo è una ‘costruzione’ ottenuta attraverso le esperienze che abbiamo vissuto fino adesso, gli insegnamenti, i libri letti, i film visti, i suggerimenti che abbiamo accettata di far entrare nella nostra esistenza. Siamo costruiti, però, senza una cosciente volontà da parte nostra. Ci siamo limitati ad accettare le cose che le persone a noi vicine ci hanno dato, specie i nostri genitori, i nostri parenti più vicini, gli amici dei nostri genitori che, comunque sia, hanno fatto del loro meglio e gli dobbiamo riconoscere la nostra gratitudine. Attraverso il vivere con queste persone, abbiamo incamerato quelle cose che ci sembravano più adeguate alla situazione che stavamo vivendo. Non abbiamo scelto con chiarezza quali di queste cose ci potessero aiutare a crescere o quali ci avrebbero impedito di essere liberi in diversi settori della nostra vita. A tutto questo si aggiunge la cultura imposta dalla religione o dalla politica, che accettiamo quasi sempre, specie da giovanissimi, senza alcuna capacità critica. A questo punto appare chiaro che siamo ciò che abbiamo appreso, ciò che in qualche modo, si amalgama alla base che abbiamo posto senza esserne coscienti. La Crescita Personale si pone l’obbiettivo di rivelare queste basi che ci impediscono di essere al meglio di noi stessi, attraverso esercizi che rivelano a noi stessi, e non ad altra persona, nemmeno a chi ti insegna come fare, come siamo realmente. Appreso questo, si rivelano con chiarezza quali sono le credenze che ci legano, e liberarsene, a questo punto, diventa soltanto un esercizio di intelligenza. Cambiare si può, essere migliori si può, liberarsi dagli impedimenti si può, ci vuole solo la tua capacità ed il tuo desiderio di scegliere di essere migliore. A questo, per esperienza personale, si aggiunge la meditazione, che è un potente mezzo per entrare nella propria mente e calmarla, in modo che i flussi dei pensieri non sommergano continuamente la nostra esistenza. Operare su se stessi rimane quindi il massimo che un essere umano possa fare. –  La Coscienza del Sole

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: