Tecnica per sentirsi leggeri


falò

Oggi voglio descrivervi una tecnica di auto aiuto. E’ una tecnica che nel tempo ha preso diverse forme, ma che ha sempre una sua funzione importante per liberarsi dall’eccesso di ego presente nella nostra vita.

Siamo sempre indaffarati a soddisfare i nostri desideri, più che i nostri bisogni, perché i bisogni veri e propri sono veramente pochi. Abbiamo integrato i desideri nei bisogni, così che ogni cosa ci appare come indispensabile per poter vivere. Ad esempio, io non ho il televisore, eppure vivo lo stesso bene e l’informazione la prendo da internet o dalle riviste. Questo mi lascia la serata libera, non più condizionata dall’ultimo film o dall’ultima inchiesta che mi teneva incollato alla tv per ore ed ore. Adesso passo il tempo a leggere o a scrivere, oppure partecipo a qualche conferenza online, a volte anche di cose che non ho idea di cosa si tratti, ma scopro nuovi mondi, nuovi orizzonti. Non sono contro la TV, sono contro lo spreco del tempo.

Siamo così carichi di apparenze, di pensieri, di qualcosa che ci appare come obbligo, che non riusciamo più a dare respiro alla mente. La mente ha bisogno di riposo, di rilassamento, di calma per potersi rigenerare, ma il tenore di vita attuale, le preoccupazioni, le distrazioni, la mantengono sempre in attività, finché tutti questi pensieri diventano la norma, costringendoci a dimenticare la nostra vera natura, la nostra pace.

Questo breve esercizio lo potete eseguire ogni volta che ne abbiate il tempo, è molto semplice.

E’ consigliato trovare un posto dove potersi rilassare per alcuni minuti. A volte, dieci quindici minuti sono sufficienti a cambiare completamente il vostro umore per tutto il giorno.

Sedetevi come meglio vi aggrada, comodi, e rilassati. Respirate almeno per tre volte profondamente e lentamente. Poi lasciate andare la mente ed osservate i pensieri. La mente non cessa mai di pensare. Rendetevi conto di questo. Appena fatto, immaginate dinanzi a voi un grande fuoco, un fuoco intenso e potente, sentitene il calore sulla pelle.

Prendete dalla vostra mente, ogni pensiero che non volete ed immaginate di buttarlo in questo fuoco. Avete rabbia per qualcosa? Prendete la rabbie e tutto ciò che l’accompagna e buttatelo nel fuoco. Buttateci dentro quelli che considerate pensieri stupidi, ma anche gli oggetti che danno problemi. Liberate la mente, piano piano, diogni cosa. Buttateci dentro gioielli, vestiti, automobili, anche il vostro lavoro. Buttateci dentro i problemi che non riuscite a risolvere, le bollette, i problemi economici, i problemi sentimentali. Buttateci dentro gli ostacoli, le sofferenze che avete avuto, gli odi e gli umori tristi. Immaginate che il fuoco si alimenti continuamente con quanto gli buttate dentro. Non tenetevi niente, nemmeno ciò che pensate sia importante. Liberate la mente. Appena sorge un pensiero, buttatelo nel fuoco. In questo momento non avete bisogno di nulla. Ciò che vi importa è che la mente si liberi e si calmi completamente.

Quando non avete altro da buttare nel fuoco, rilassatevi in questa pace, in questa leggerezza.

Vi sentirete bene, starete bene, proverete un senso di chiarezza e di serenità incredibile. In questo momento, la vostra mente vi sta ringraziando di averla alleggerita dopo tanto peso.

Sperimentate questa tecnica, non vi costa nulla se non qualche minuto di silenzio e di rilassatezza. Ripetendola con costanza, diventerà un normale atteggiamento nella vostra vita, e così potrete liberarvi di ogni peso ogni volta che lo vorrete.

E’ così semplice e funzionale che non dovreste rinunciare a provarla.

Annunci

Limiti


paesaggi-montagnasfondo-paesaggi-mare-montagna-161---1280-x-1024---paesaggi-mare-n6nsrzpz

La Crescita Personale è un argomento che in qualche modo ci riguarda tutti, perché con queste parole si definiscono i bisogni di ognuno di noi. Crescere non ha alcuna connotazione di età, non crescono solo i bambini, ma crescono anche gli adulti e gli anziani. Crescita personale si riferisce a ciò che ognuno di noi fa per se stesso, per migliorarsi, per capirsi, per accettarsi. Nella letture, o negli esercizi di questa disciplina, ci sono tutti gli elementi necessari per mettere ordine nella nostra esistenza. Ma questo ordine non è riferito a qualcosa di sistemare, da spostare, di aggiustare. E’ riferito ad una profonda trasformazione del proprio modo di essere. Un cambiamento, un salto di paradigma, da ciò che siamo adesso, a ciò che costruiremo per essere diversi. Tutto ciò che siamo è una ‘costruzione’ ottenuta attraverso le esperienze che abbiamo vissuto fino adesso, gli insegnamenti, i libri letti, i film visti, i suggerimenti che abbiamo accettata di far entrare nella nostra esistenza. Siamo costruiti, però, senza una cosciente volontà da parte nostra. Ci siamo limitati ad accettare le cose che le persone a noi vicine ci hanno dato, specie i nostri genitori, i nostri parenti più vicini, gli amici dei nostri genitori che, comunque sia, hanno fatto del loro meglio e gli dobbiamo riconoscere la nostra gratitudine. Attraverso il vivere con queste persone, abbiamo incamerato quelle cose che ci sembravano più adeguate alla situazione che stavamo vivendo. Non abbiamo scelto con chiarezza quali di queste cose ci potessero aiutare a crescere o quali ci avrebbero impedito di essere liberi in diversi settori della nostra vita. A tutto questo si aggiunge la cultura imposta dalla religione o dalla politica, che accettiamo quasi sempre, specie da giovanissimi, senza alcuna capacità critica. A questo punto appare chiaro che siamo ciò che abbiamo appreso, ciò che in qualche modo, si amalgama alla base che abbiamo posto senza esserne coscienti. La Crescita Personale si pone l’obbiettivo di rivelare queste basi che ci impediscono di essere al meglio di noi stessi, attraverso esercizi che rivelano a noi stessi, e non ad altra persona, nemmeno a chi ti insegna come fare, come siamo realmente. Appreso questo, si rivelano con chiarezza quali sono le credenze che ci legano, e liberarsene, a questo punto, diventa soltanto un esercizio di intelligenza. Cambiare si può, essere migliori si può, liberarsi dagli impedimenti si può, ci vuole solo la tua capacità ed il tuo desiderio di scegliere di essere migliore. A questo, per esperienza personale, si aggiunge la meditazione, che è un potente mezzo per entrare nella propria mente e calmarla, in modo che i flussi dei pensieri non sommergano continuamente la nostra esistenza. Operare su se stessi rimane quindi il massimo che un essere umano possa fare. –  La Coscienza del Sole

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: