Meditare è facile –


coscienza_banner

 

http://www.pietroscala.com/crescita/

 

 

Secondo gli insegnamenti di meditazione, in genere si dovrebbe acquisire quasi da subito una certa differenza tra il prima e il dopo averla praticata. Se si inizia da zero a praticare qualsiasi tipo di meditazione, si dovrebbero avere degli ‘effetti’ nell’arco di cinque sei sessioni. La pratica della meditazione ha effetti quasi immediati sull’umore, calma veramente la mente. Per ottenere questo risultato non è necessario fare ore di meditazione. Bastano venti minuti al giorno costanti, senza saltarne nessuno.

La semplice costanza, il semplice stare seduti con gli occhi chiusi o socchiusi, la calma del respiro, il senso di silenzio, sono sufficienti per trasformare lo stato d’animo di chiunque.

Guardandoci attorno però, accade che non riusciamo a recuperare questi benedetti venti minuti. Sembra che quando dobbiamo fare qualcosa per noi stessi, il tempo prenda a correre e ci lascia senza possibilità di recuperarne un po’ per noi. 

http://www.pietroscala.com/crescita/

Quando capita così, succede che la mente ha ricevuto il messaggio. La mente sa che tu vuoi meditare, ed appena riceve questa notizia, entra in allerta. E’ incredibile credere una cosa del genere, ma accade proprio così. La mente pensante non vuole meditare e ti ostacola.

Si, ma se la mente è mia deve fa quello che voglio io! O no?

Forse o no..

Perché la mente non fa facilmente quello che vogliamo noi. Piuttosto, il più delle volte Noi facciamo quello che vuole la mente.

Entrare in sintonia con ciò che vogliamo noi e ciò che vuole la mente è una possibilità che dà la meditazione.

Se poi volete approfondire questo argomento, vi ricordo sul mio sito www.pietroscala.com

troverete un ebook singolo, in un’unica soluzione, ed un corso della durata di sei mesi, una lezione a settimana che trasformerà molti dei vostri concetti rendendoli pienamente fruibili nella vita di ogni giorno.

 

pietrochaghttp://www.pietroscala.com/crescita/

Annunci

Uno sfigato


images (1)

Terminate le feste di fine anno, ci ritroviamo di nuovo dinanzi alla routine quotidiana della sopravvivenza. So bene che non tutti operano nel mondo per sopravvivere, tantissimi ci vivono alla grande. Io sono tra gli sfigati che si fanno il mazzo per andare avanti in una quasi impossibile sintonia con la rincorsa alle cose da pagare. Sono sempre superiori alle mie possibilità, e le mie possibilità sono sempre minori. Così inizia il nuovo anno con vecchi ostacoli ad una vita economica più serena. Per di più, da ogni parte, non si fa altro che ricordarmi che andrà ancora peggio. Sembra che ci sia una specie di gara a chi ci spaventa di più. In primis il governo, che continua a suggerirci che anche se lavorano come dannati non riescono a trovare soluzioni ai nostri problemi economici. Già, ai nostri… i loro li hanno risolti e li risolvono egregiamente ogni giorno. Così, rimuginando soluzioni, me ne sovviene una in particolare molto interessante: perché non facciamo tutti i politici? Con uno stipendio simile potremmo stare tutti bene. Oppure potremmo optare per incarichi super pagati di ogni tipo. Certo, mi direte che non ne abbiamo le capacità. Ma osservandoli, non è che ci vogliano così grandi capacità. Non vedo alcuna persona tra queste portatore di novità politiche interessanti. Avendo un’età avanzata, e cercando di ricordare vecchi personaggi, non mi riesce di accostare questi presenti ad molti del passato. Non che fossero migliori, ma almeno avevano qualcosa da dire che appariva come ‘nuovo’. Oggi mi sento discorsi che ho già sentito da questi vecchi, discorsi riciclati, ricalcati, ripetuti. Non hanno più nemmeno inventiva. La fondazione dell’Unione Europea ci ha tolto anche l’inventiva dialettica, settore dove l’italiano riusciva a cavarsela piuttosto bene.

Appare comunque insolito il fatto che una Nazione di inventori come gli italiani abbiano perso quasi del tutto questa prerogativa. Non abbiamo più capacità inventiva. In qualche modo ci hanno portati ad una specie di ‘uguaglianza al ribasso’, amalgamandoci con le altre Nazioni che queste qualità non le hanno mai avute. Non comprendo il senso di tutto questo ‘abbassare il livello’ della nostra esistenza. Ma come ho detto, sono uno sfigato, quindi non è che mi riesce di comprendere il tutto. Però ci provo.

pietrochag

🙂

 

Rokia Traoré


Il suono di una voce, travalica spesso il senso delle parole.

Anche se non trovo traduzione a questo testo,

ciò che esprime è da cogliere intensamente.

Auguri dagli amici di laboratorioEbook


Gli amici di laboratorioEbook fanno gli auguri a tutti!

http://www.italiaebook.it/home/7813-scopri-il-buddhismo.html

 

Se volete fare un regalino intelligente cliccate sul link. 🙂

http://www.italiaebook.it/home/7813-scopri-il-buddhismo.html

A Babbo Natale –


 

santa-claus

A Babbo Natale –

Caro Babbo Natale,

sono ancora quì….

e quindi mi tocca scriverti così come faccio ogni anno.

Ma quest’anno voglio scriverti in maniera diversa,

e questo perché, sempre con nuove scusanti,

hai sempre evitato di accontentarmi.

Forse sono davvero monello.

Ma io penso di no. (tutti i monelli pensiamo di non esserlo)

Così ti vorrei chiedere qualcosa che non ti ho mai chiesto.

Fai che l’anno che verrà sia uguale a quello passato.

Fai che mi arrivino le stesse tasse e le

stesse bollette da pagare.

Fai che mi accadano gli stessi incidenti

e che abbia gli stessi malanni.

Fai che il governo continui come quest’anno

e che Letta ed i suoi accoliti non facciano

nulla per migliorare l’Italia.

Fai che tutto rimanga uguale,

per favore,

perché quest’anno,

a queste condizioni,

sono rimasto vivo.

Un reduce del 2013

 

Scopri il buddhismo


scopri-il-buddhismo

http://www.italiaebook.it/home/7813-scopri-il-buddhismo.html

Ti è mai capitato che dopo aver letto informazioni sul buddismo sia nata in te la curiosità di approfondire l’argomento?

Questo ebook si propone proprio per darti quelle informazioni che suscitino in te la voglia e il desiderio dicontinuare o iniziare a conoscere il credo e la cultura buddhista.

In particolare in questo viaggio alla scoperta delle basi del buddhismo l’autore tratta le seguenti tappe:

–      Cos’è il buddhismo

–      Cosa ha insegnato Buddha

–      Le diverse scuole buddhiste

–      I suggerimenti per la giusta meditazione

–      I regni del buddhismo

–      Le doti dei buddhisti

–      La concezione di morte e rinascita

–      La pratica

–      I Mantra

–      I Maestri e come scegliere il Maestro giusto

–      I 5 Sentieri

Queste sono solo alcune delle tappe di questo viaggio verso e all’interno del buddhismo. Quindi se sei un principiante e vuoi avvicinarti al buddhismo questo ebook fa proprio al caso tuo: qui troverai le giuste indicazioni per intraprendere il tuo nuovo percorso spirituale in cui potrai scoprire il tuo Essere migliorando la condizione della tua vita.

http://www.italiaebook.it/home/7813-scopri-il-buddhismo.html

Buddhismoitalia riapre –


 logo_grande

Dopo aver creato una comunità a livello internazionale, Buddhismoitalia, aveva chiuso i battenti a causa di molteplici problemi che si erano venuti a creare tra gli utenti. In diverse occasioni, si erano superati del ‘limiti’, andando a sforare in argomenti non attinenti al buddhismo e nemmeno molto consoni alla classica netiquette necessaria per mantenere in piedi una struttura Forum, come Buddhismoitalia.

Dal 2008 in poi, questo forum ha raccolto le anime più disparate di cercatori di spiritualità. Le sezioni sono ricchissime di argomenti, di domande e di risposte, anche se nessuno ha tutte le risposte.

Cadendo in uno stato di non più controllo, l’Admin aveva deciso di chiuderlo, e lo ha fatto. Alcuni utenti si sono poi impossessati di copie di casche del forum e lo avevano riaperto sotto altro nome, ma non ha avuto seguito.

Altre circostanze, hanno portato Forumfree e l’Admin a chiarire la situazione del Forum, e così, Destiny, nick dell’Admin, ha deciso di riaprirlo e di farsi carico di un immane lavoro di ‘pulizia’ di tutti i topic che non sono attinenti o che sono andati oltre le ‘righe’.

Il lavoro di pulizia si sta  portando avanti con diversi utenti collaboratori, ma il Forum è di nuovo fruibile.

Anche se un Forum rimane tale, cioè un mezzo di internet, posso dire che il lavoro di informazione, di formazione e di aiuto che ha avuto per moltissime persone, è stato di gran lunga superiore alle difficoltà di gestione, e che il materiale raccolto al suo interno è di una vastità incredibile. Non solo di buddhismo infatti si tratta, ma spazia nei mondi spirituali di varie religioni e correnti, senza tralasciare nemmeno le nuove correnti new age o quelle più lontane dalla nostra cultura e dall’informazione di normale diffusione.

In questo Forum partecipo fin dalla sua fondazione con il nick pietrochag.

Quando volete spaziare oltre i vostri confini, visitatelo. 🙂

Questo il link  http://buddhismoitalia.forumcommunity.net/

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: